Augea | Amministrazione del personale e sistemi per la gestione delle risorse umane

UNI-intermittente: nuovo modello per il lavoro a chiamata

UNI-intermittente: nuovo modello per il lavoro a chiamata

Con il Decreto Interministeriale del 27 marzo 2013 vengono rese note le modalità obbligatorie per la comunicazione preventiva delle prestazioni di lavoro intermittenti.

Il decreto, che entrerà in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, introduce il modello di comunicazione UNI-intermittente’.

Tale modello deve contenere i dati identificativi del lavoratore e del datore di lavoro e la data di inizio e fine cui la chiamata si riferisce.

Il modulo deve essere trasmesso esclusivamente secondo una delle seguenti modalità:

• via email all’indirizzo di posta elettronica certificata
• attraverso il servizio informatico reso disponibile sul portale Cliclavoro (previa registrazione dell’Azienda o del Consulente abilitato)

L’utilizzo del nuovo modello UNI-intermittente va ad affiancarsi ad altre modalità già previste, anche se utilizzabili solo in casi ben determinati e limitati:

-la modalità SMS è ammessa esclusivamente in caso di prestazione da rendersi non oltre le 12 ore dalla comunicazione. L’SMS deve contenere almeno il codice fiscale del lavoratore
-è stata reintrodotta la possibilità di utilizzare il fax, ma solo in caso di malfunzionamento dei sistemi informatici sopracitati. Il datore di lavoro può inviare un fax alla Direzione territoriale del lavoro competente, anche con comunicazione del malfunzionamento del sistema.

La modalità di invio tramite SMS potrà essere utilizzata solo dalle aziende registrate al Portale Cliclavoro e abilitate, quindi, all’utilizzo del lavoro intermittente.

Invece, per le modalità via e-mail, è necessario scaricare il Modello “UNI INTERMITTENTE”, seguendo le indicazioni di compilazione presenti sempre sul portale Cliclavoro.

Oppure è utilizzabile il MODULO ON LINE, che permette la comunicazione per più lavoratori e periodi di prestazione, anche diversi.

Per maggiori informazioni sull’invio telematico è possibile accedere al portale Cliclavoro, nella sezione Aziende – Adempimenti – Lavoro intermittente, in cui reperire informazioni sulla registrazione all’area riservata, nonché i modelli e le istruzioni pratiche per l’utilizzo.

Inoltre, alleghiamo il testo del Decreto del 27 marzo 2013

Decreto 27/03/2013 – lavoro intermittente


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>